Incontro per la promozione della raccolta delle organizzazioni e delle organizzazioni femminili

Incontro per la promozione della raccolta delle organizzazioni e delle organizzazioni femminili
Incontro per la promozione della raccolta delle organizzazioni e delle organizzazioni femminili

Rappresentanti delle organizzazioni femminili e rappresentanti della stampa si sono riunite all'incontro introduttivo tenutosi presso la Biblioteca martedì 22 novembre 2022, nell'ambito del “Progetto di digitalizzazione, catalogazione, accesso online delle collezioni di organizzazioni e organizzazioni femminili” del Women's Works Fondazione Biblioteca e Centro Informativo.

Da febbraio 2022, con il supporto del Consolato Generale di Svezia a Istanbul, European Endowment for Democracy (EED) e Protel A.Ş, si prevede di rendere disponibile l'accesso aperto dopo gli studi di digitalizzazione/catalogazione e i controlli da effettuare realizzato nell'ambito di KVKK.

Dopo il recital di pianoforte tenuto da Elif Candaş Çevik, l'incontro è iniziato con il discorso di apertura di Birsen Talay Keşoğlu, Presidente del Consiglio della Fondazione. Birsen Talay Keşoğlu, che ha sottolineato l'importanza di preservare i documenti sulla storia delle donne negli archivi e nelle collezioni della Women's Works Library e di riunirli insieme alla ricercatrice, ha rivolto un appello alle organizzazioni femminili e ha menzionato la necessità di archiviare i documenti prodotti dalle donne organizzazioni in termini di trasferimento degli studi al presente/futuro e alla loro visibilità.

Dopo aver letto i messaggi del console generale svedese di Istanbul Peter Ericson e del presidente dell'Unione delle donne turche Sema Kendirci, che non hanno potuto partecipare alla riunione ma hanno inviato un messaggio, i relatori invitati sono stati Aylin Nazlıaka (presidente del ramo femminile del Partito popolare repubblicano) ; Elif Esen (responsabile delle politiche femminili del Deva Party); Canan Arın (membro fondatore della Purple Roof Women's Shelter Foundation); Enif Yavuz Dipşar (Capo del dipartimento degli affari sociali della municipalità metropolitana di Istanbul); Rümeysa Çamdereli (Membro fondatore dell'Associazione delle donne di Havle); Nazan Moroğlu (Coordinatore del sindacato delle organizzazioni femminili di Istanbul); Hülya Gülbahar (membro del consiglio di amministrazione di KEKBMV); Fidan Ataselim (rappresentante della piattaforma We Will Stop Femicide); Hilal Gençay (Associazione per le nuove soluzioni per i diritti umani delle donne); Aynur Saraç (vicepresidente dell'Associazione delle donne dell'università turca); Nuray Karaoğlu (Presidente dell'Associazione per il sostegno alle donne candidate) e Yasemin Öz (Kaos GL) hanno preso la parola.

Aylin Nazlıaka ha affermato che la Fondazione è un luogo di memoria che ospita la memoria delle donne e che dovrebbe essere sostenuta e ha affermato di aver donato alla Fondazione documenti digitali relativi al lavoro svolto dalle sezioni femminili CHP. Nel suo intervento, Nazan Moroğlu ha sottolineato l'importanza dell'archiviazione dei documenti delle donne e del lavoro svolto dalla Fondazione in questa direzione, affermando che "la memoria è come un setaccio, ma la memoria delle donne vivrà qui viva e sarà portata nel futuro". Rümeysa Çamdereli ha sottolineato l'importanza di avere i documenti dell'Associazione femminile di Havle, in quanto organizzazione femminile di nuova costituzione, nelle collezioni della Fondazione.

All'incontro hanno partecipato il presidente del consiglio comunale dell'IMM Tülin Hadi, il capo del centro culturale Balat della federazione turca Soroptimist Clubs Nilgün Kıvırcık, il presidente del PEN Turchia Zeynep Oral, vari rappresentanti della stampa e un vasto pubblico.

Annunci simili

Sii il primo a commentare

Yorumlar